ESITO ITALIANO
ENGLISH SITE
HOME PAGE
CHI SIAMO
Ultime Uscite
Calendario
Corsi
Stage
Last Minute
Gli speciali di X3M
X3M Working
Partner, amici, sponsor
iscrizione X3M
 
 
   
 


Scialpinismo

 

Tour del Cervino


Magnifico itinerario ad anello intorno al Cervino, con partenza e rientro da Cervinia. Questo tour permette di passare dai grandiosi ambienti glaciali del versante svizzero del Matterhorn, ai selvaggi ed isolati valloni della Valpelline. Consigliato a chi ha un buon allenamento …ed è abituato ai cambi pelle!!

Verso il Col Collon

Programma
(NB: tutte le quote altimetriche indicate sono state rilevate con GPS)

1° giorno

: Da Cervinia, con gli impianti di risalita, salire al Plateau Rosà (3480m); da qui seguire le piste da sci portandosi fino alla stazione del Furgg (2432m) dove si effettua il primo cambio pelle per compiere la breve risalita (150m di dislivello circa) fino alla stazione dello Schwarzsee, posta poco più a monte. Da qui imboccare la pista –generalmente battuta dal gatto- che scende verso sinistra, e appena questa gira a destra tagliare fuori pista verso sinistra, portandosi sul fondo del vallone (a 2200 m circa), dove occorre rimettere le pelli. Da qui si segue tutto il vallone –stupenda la vista sul versante nord del Cervino- fino a portarsi in vista del rif. Schombiel (2703 m), che si raggiunge con un ampio giro verso sinistra.

2° giorno

Dal rifugio scendere nuovamente sul ghiacciaio e seguirlo evitando le zone crepacciate fino al vastissimo Colle di Valpelline, a 3550m. Da qui una bella discesa sul versante opposto ci permette di raggiungere il pianoro sottostante il Col du Mont Brulè (3230m), che si raggiunge con un nuovo cambio pelli ed una risalita di circa 100m di dislivello. Dal colle si può scendere a piedi o con gli sci (occhio alle pendenze!!) per portarsi così sull’ampio versante opposto, e continuare la discesa puntando allo sperone roccioso della Vierge. Da qui –nuovo cambio pelli…- comincia l’ultima risalita della giornata, che ci porterà al Colle Collon, a quota 3090m. Da quest’ultimo colle discesa finale nel vallone del rif. Nacamuli, che si lascia sulla destra per seguire le tracce che conducono ai pianori sottostanti, e da qui al lago di Place Moulin. Arrivati così alla stradina che costeggia il lago imboccarla verso sinistra e, in circa 10 minuti, si arriva in vista del rifugio Prarayer, a 2000m di quota.

3° Giorno

Partendo alla mattina presto seguire il fondo valle percorrendo la prima parte della gita che conduce allo Chateau des Dames. Arrivati alle baite “dere la vieille” superare i ripidi pendii soprastanti e, dove la pendenza diminuisce, compiere un lungo traverso verso destra, puntando alla spalla che, con una breve discesa, immette nel Vallone di Bella Tza. Dal fondo del vallone rimontare i pendii sempre più ripidi fino a superare un ultima impennata che permette di portarsi in vista del Colle di Bella Tza, a 3050m di quota. Da qui effettuare una breve discesa per traversare poi verso sinistra, portandosi sotto i ripidi pendii che permettono di salire al Col di Vofrede (3130m). Da qui ultima bellissima discesa sulla Valtournenche…

Difficoltà: è richiesta una buona padronanza nell’utilizzo degli sci, sia in salita che in discesa; non sono comunque previsti pendii eccessivamente ripidi (max 35°).

Materiale: normale attrezzatura da sci alpinismo in alta quota con arva, pala e sonda; prevedere anche imbracatura, piccozza e ramponi.

Costi: contattaci senza impegno per avere informazioni sui costi

Rifugi e logistica: il trattamento nei rifugi sarà quello di mezza pensione.



   
 
-----
 
 
Muyo tel. 329 2141 782 email muyo74@libero.it
Mario tel. 340 5331491 email macolli65@libero.it

email: info@x3mmountainguides.com


© 2012 x3mmountainguides